Homepage > Glossario > Insufficienza renale
Insufficienza renale

Disturbo dei reni che non sono più in grado di adempiere a una serie di funzioni essenziali per la sopravvivenza. Oltre a filtrare il sangue eliminando le sostanze dannose per l’organismo, i reni regolano la quantità di acqua e di minerali nel sangue, mantenendo il cosiddetto equilibrio idroelettrolitico. 

L’insufficienza renale può essere acuta o cronica. Quella acuta è dovuta a un peggioramento improvviso della funzionalità renale (blocco renale), come conseguenza di infezioni, farmaci o interventi chirurgici, ed è caratterizzata da una ridotta produzione di urina. Quella cronica è invece provocata da una perdita permanente della funzione renale in seguito a diabete, ipertensione grave (aumento della pressione del sangue), malattia renale policistica (presenza di piccole sacche ripiene di liquido, dette cisti) e all’abuso di alcol, droghe e ad alcuni farmaci.

La diagnosi per entrambe le forme si basa su esami del sangue (creatinina, prodotto di scarto che segnala il funzionamento del rene), delle urine e indagini strumentali (ecografia, risonanza magnetica). 

Nell’insufficienza renale acuta la cura della causa responsabile consente in genere al rene di tornare a funzionare correttamente. Il trattamento della forma cronica prevede farmaci e una dieta priva di sodio e con poche proteine, per evitare ulteriori danni ai reni; nei casi più gravi può essere necessario il trapianto del rene o la dialisi (purificazione del sangue mediante un macchinario specifico). 

 

Bibliografia:

 

Dianzani MU, Dianzani I, Dianzani U. Istituzioni di patologia generale (4 ed). UTET, Torino 2004

 

<< torna al Glossario

 

Condividi

segui
Penne Forsteo