Homepage > Leggende sul Diabete
Leggende sul Diabete

Leggenda n. 1 - Si può prendere il diabete da qualcun altro

No. Sebbene non sia ancora del tutto chiaro perché alcune persone sviluppano il diabete, sappiamo con certezza che il diabete non è contagioso. Non può essere preso come un raffreddore o un’influenza. C’è invece una certa predisposizione genetica, soprattutto per il diabete di tipo 2. Lo stile di vita gioca comunque un ruolo fondamentale.

Leggenda n. 2 - Chi ha il diabete non può mangiare i dolci o il cioccolato

All’interno di una dieta stabilita con il proprio medico e con un adeguato esercizio fisico di “supporto”, anche il diabetico può mangiare dolci e dessert. Non ci sono quindi preclusioni assolute. Chi ha il diabete deve seguire le stesse attenzioni alimentari che si consigliano a chi non ha il diabete. Discutine con il tuo medico.

Leggenda n. 3 - Mangiare troppo zucchero provoca il diabete

No, non è esatto. Il diabete non è provocato dallo zucchero ma da una combinazione di fattori genetici e di stile di vita. Tuttavia è noto che essere in sovrappeso aumenta il rischio di sviluppare un diabete di tipo 2. Se c’è una storia di diabete nella vostra famiglia, è consigliabile porre una particolare attenzione a un’alimentazione sana e a un’attività fisica regolare, per mantenere sotto controllo il proprio peso.

Leggenda n. 4 - Le persone con il diabete devono mangiare cibi speciali

Il piano dietetico, con cibi sani e nelle giuste porzioni, è uguale per tutti, diabetici e non. Pochi grassi (attenzione in particolare ai grassi saturi, ovvero solidi e a quelli “trans”, riportati sulle etichette come olii/grassi idrogenati e parzialmente idrogenati, presenti in margarina, crackers, dolci, spuntini), moderare l’uso di sale e zucchero, consumare una giusta quantità di carboidrati (pane e pasta), ortaggi e frutta. Prodotti definiti come “per diabetici” o “dietetici” non offrono in realtà alcun vantaggio particolare. Anzi, sono solitamente più cari dei cibi normali, possono far innalzare la glicemia e possono anche avere un effetto lassativo, se contengono dolcificanti di origine alcolica. Discutine con il tuo medico.

Leggenda n. 5 - Se hai il diabete, devi mangiare solo piccole quantità di cibi contenenti amidi, come pane, patate e pasta

I cibi contenenti amidi fanno parte di una dieta sana. Quello che è importante è la quantità. Pane di farina integrale, cereali, pasta, riso e ortaggi come patate, piselli e mais possono essere tranquillamente inclusi nei pasti. La questione chiave è la porzione. Chiedi al tuo medico come impostare un’alimentazione corretta, eventualmente con l’aiuto di un dietista. Il pane integrale è anche una buona fonte di fibra, che aiuta a mantenere sano l’intestino.

Leggenda n. 6 - Le persone con il diabete sono più soggette a prendere il raffreddore e altre malattie

Non è vero. Chi ha il diabete non ha maggiori probabilità di chi non ha il diabete di prendersi un raffreddore o un’altra malattia. Tuttavia è consigliabile che i diabetici si vaccinino contro l’influenza, perché qualsiasi infezione può interferire con la glicemia, esponendo al rischio di iperglicemia e, per i diabete di tipo 1, al rischio di chetoacidosi. Discutine con il tuo medico.

Leggenda n. 7 - L’insulina causa l’aterosclerosi  (indurimento delle arterie) e alza la pressione del sangue

No, l’insulina non provoca l’aterosclerosi . Secondo alcuni dati sperimentali risulta che l’insulina può attivare alcuni processi iniziali associati ad aterosclerosi. Per questo motivo alcuni medici hanno temuto che l’insulina potesse aggravare lo sviluppo di alta pressione del sangue e l’indurimento delle arterie, ma non è così.

Leggenda n. 8 - L’insulina causa aumento di peso quindi, poiché l’obesità non fa bene, l’insulina non dovrebbe essere presa

Sia lo studio UKPDS (United Kingdom Prospective Diabetes Study) sia lo studio DCCT (Diabetes Control & Complications Trial) hanno dimostrato che il beneficio del controllo della glicemia è molto più vantaggioso del rischio di aumentare di peso.

Leggenda n. 9 - La frutta è un cibo sano, quindi se ne può mangiare quanta se ne vuole

La frutta è effettivamente un cibo sano. Contiene fibre, molte vitamine e minerali, ma poiché contiene carboidrati, questo tipo di apporto deve essere considerato all’interno del bilanciamento della propria dieta. Bisogna quindi valutare con il medico quanta e quale frutta è giusto mangiare.

Leggenda n. 10 - Non avete bisogno di cambiare il vostro regime di cura del diabete, a meno che la vostra emoglobina glicata non sia maggiore dell’8%

Meglio viene controllato il livello di glucosio, meno probabile è il rischio di sviluppare le complicanze del diabete. Una emoglobina glicata al di sopra del 7% indica che non vi è un buon controllo terapeutico. Secondo le principali linee guida internazionali il valore deve essere sotto il 7%. Più questo valore è vicino ai limiti normali (meno del 6%), più si riduce il rischio di complicanze. Tuttavia, è anche vero che pretendere di avvicinarsi troppo a questo ideale, soprattutto per il diabete di tipo 1, aumenta il rischio di andare in ipoglicemia. L’obiettivo terapeutico più giusto per ognuno deve essere quindi sempre valutato con l’aiuto del proprio medico.

 

 

Bibliografia


American Diabetes Association: Diabetes Myths
http://www.diabetes.org

PP-LD-IT-0017

Condividi

segui