Homepage > Classificazione
Classificazione

L’attuale classificazione distingue:

  • Il diabete di tipo 1 compare di solito nelle persone giovani, normalmente prima dei 35 anni. Generalmente si presenta all’improvviso, con una sintomatologia variabile che comprende in particolare un’intensa sensazione di sete, un aumento del volume di urina e dell’appetito, nonostante il quale il paziente perde peso.
    Il diabete viene considerato una malattia del sistema immunitario, nel corso della quale le cellule del pancreas che producono insulina vengono attaccate e distrutte da altre cellule del nostro stesso organismo.
    Esiste una certa predisposizione genetica a sviluppare questa malattia, ma non se ne conosce la causa vera e propria.
    I pazienti ai quali è stato diagnosticato il diabete di tipo 1, dal momento della diagnosi devono essere trattati con insulina: non rispondono infatti ad alcun altro trattamento farmacologico, in quanto non sono in grado di produrre insulina.

  •  ll diabete di tipo 2 è conosciuto anche come diabete dell’adulto a causa del fatto che si manifesta in persone di età più avanzata. Ha di solito un esordio molto meno evidente, motivo per cui non è raro che venga diagnosticato vari anni dopo l’inizio vero e proprio della malattia: per esempio, accade che il paziente abbia un infarto del miocardio (del cuore) e che, nel corso delle analisi, venga individuata una grave iperglicemia. Come già detto questo tipo di diabete è dovuto a un progressivo deficit della secrezione insulinica, preceduto da una situazione di insulino-resistenza.

  • Altri tipi specifici di diabete, dovuti ad altre cause. Per esempio: difetti genetici della funzione delle cellule beta del pancreas (quelle che producono insulina), difetti genetici nell’azione dell’insulina, malattie del pancreas, farmaci o sostanze chimiche.

  • Diabete gestazionale, si definisce gestazionale la forma di diabete che colpisce le donne incinte che non hanno mai avuto il diabete prima, ma che presentano alti livelli di glucosio nel sangue durante la gravidanza. Non sappiamo esattamente cosa causi il diabete gestazionale, ma abbiamo alcuni indizi.
    La placenta sostiene lo sviluppo del bambino, in ciò sono coinvolti gli ormoni prodotti dalla placenta stessa. Ma questi ormoni possono anche bloccare l’azione dell’insulina nel corpo della madre. Questo problema è chiamato resistenza all’insulina. L’organismo della madre ha allora difficoltà a utilizzare insulina e lei può avere, così, bisogno di una somministrazione di insulina sino a tre volte al giorno.

 PP-LD-IT-0017

Condividi

segui